Cerchi un modo per sfruttare al meglio le tue criptovalute?

Lo staking ti consente di guadagnare entrate passive con le criptovalute che già possiedi. Questo è ciò che devi sapere a riguardo:

Che cos’è lo staking?

Lo staking è l’atto di impegnare la tua criptovaluta per aiutare a proteggere e verificare le transazioni su una blockchain. In cambio si ottengono ricompense dalla rete .

I vantaggi dello staking

Reddito passivo . Lo staking è principalmente un’attività passiva, il che significa che puoi guadagnare premi senza fare molto (o qualsiasi) lavoro.

Prestazioni . lo staking in genere offre un ritorno sull’investimento (ROI) più elevato rispetto alla semplice detenzione di criptovalute, soprattutto se il portafoglio di stake costituisce il tuo interesse.

Partecipazione . Puoi sostenere la rete in cui credi e aiutarla a crescere.

Basso costo . Lo staking può aiutarti a guadagnare ricompense in meno rispetto al mining poiché lo staking richiede meno potenza di calcolo e non richiede attrezzature specializzate.

POW vs POS

I rischi dello staking

Ci sono alcuni rischi di cui essere consapevoli prima di mettere in staking la tua criptovaluta:

volatilità . Il valore dei tuoi asset in stake può aumentare o diminuire, proprio come qualsiasi altro asset crittografico.
Perso il controllo. Una volta che hai messo in gioco le tue risorse, non sarai in grado di accedervi fino a quando non le ritirerai (cosa che di solito richiede un certo lasso di tempo).

Rompere . Se un validatore invia transazioni non valide, la rete può penalizzare o «interrompere» le parti che altrimenti riceverebbero premi. Questo ha lo scopo di scoraggiare comportamenti scorretti sulla rete.

Proof-of-stake vs. proof-of-work

Lo staking si verifica solo su reti di criptovaluta che utilizzano il modello proof-of-stake come meccanismo di consenso. Un meccanismo di consenso è il processo che una rete blockchain utilizza per elaborare i pagamenti, confermare le transazioni e aggiungere nuovi blocchi alla catena.

I due meccanismi di consenso più comuni utilizzati dalle criptovalute sono proof-of-work (PoW) e proof-of-stake (PoS).

Prova di lavoro (POW)

PoW è il metodo preferito per le prime criptovalute, incluso Bitcoin.

Nei sistemi PoW, i partecipanti competono per risolvere problemi matematici complessi. La prima persona che risolve il problema aggiunge il blocco successivo alla catena e riceve una ricompensa. PoW è un processo che richiede molto energia in quanto richiede ai minatori di utilizzare computer potenti 24 ore al giorno.

Guadagnare la ricompensa del blocco si riduce a «superare» gli altri.

Proof-of-stake

PoS è un modo più ecologico per verificare le transazioni.

Nei sistemi PoS, i partecipanti impegnano le loro risorse crittografiche per aiutare a proteggere e verificare le transazioni sulla rete. Più risorse scommetti, più possibilità hai di essere scelto per aggiungere il blocco successivo alla catena.

Questo processo non richiede hardware specializzato né potenza di calcolo aggiuntiva.

I sistemi PoS hanno anche regole di scommessa diverse rispetto ai sistemi PoW. Ad esempio, alcune reti PoS richiedono ai partecipanti di bloccare i loro premi di staking per un determinato periodo di tempo, mentre altri consentono agli staking di richiedere i loro premi man mano che vengono guadagnati.

In breve, lo staking ti consente di supportare una rete blockchain – e guadagnare premi passivi per farlo – senza spendere grandi quantità di energia.

Come funziona lo staking

Quando la criptovaluta viene messa in staking, viene conservata in un portafoglio connesso alla rete, chiamato portafoglio di parcheggio.

Una volta che il tuo portafoglio di puntata è stato impostato e hai depositato la tua criptovaluta, viene stabilito un «periodo di vincolo», durante il quale la criptovaluta è bloccata e non idonea per i premi. Dopo questa finestra, stai mettendo in sicurezza la rete, quindi inizia la distribuzione dei premi.

L’importo delle ricompense dipenderà dalle regole di parcheggio della rete che stai aiutando a puntare.

Ad esempio, alcune reti danno agli scommettitori una ricompensa fissa per ogni blocco che aggiungono alla catena, mentre altri danno agli scommettitori una parte delle commissioni di transazione associate al blocco.

La maggior parte dei portafogli di puntata ti farà sapere quanto puoi aspettarti di guadagnare in premi, nonché quanto tempo ci vorrà per guadagnarli.

Quanto guadagno con lo stalking?

Il numero di premi guadagnati dipende dall’importo piazzato e dal programma di staking specifico del token. Molti stimano che i premi di Ethereum siano intorno al 5-6% pochi giorni prima dell’unione.

Perché non posso puntare su tutte le criptovalute che possiedo?

Molte criptovalute, come bitcoin, dogecoin e litecoin, non usano la proof of stake per verificare la loro rete, il che significa che non puoi metterle in staking. Queste criptovalute sono protette attraverso processi di proof-of-work come il mining.

Quali criptovalute supportano lo staking?

Molte criptovalute supportano lo staking, come Ethereum, Avalanche, Solana, Polkadot, Cardano, NEAR, ecc.